Navigazione: Censura

La via totalitaria della Cambogia e la mano dura di Hun Sen Disciolto il partito di opposizione, arrestati giornalisti non allineati, leader politici d'opposizione in fuga verso l'estero o condotti in carcere
di

La Suprema Corte di Cambogia discioglie forzosamente il partito di opposizione Cambodia National Rescue Party. Blinda le prossime elezioni che si terranno il prossimo anno. La Comunità internazionale è ancora silente. Continua la campagna di arresti tra i giornalisti e gli operatori dei media non allineati

La Malaysia va al voto tra scandali miliardari e proteste di piazza Il Premier in carica vuole ricandidarsi e le opposizioni si compattano e scendono in strada
di

Il Premier in carica vuole ricandidarsi, le opposizioni si compattano e scendono in strada nonostante la censura sui media, approfittando di scandali finanziari del Premier attuale. A favore di Najib Razak giocano una economia in evidente rialzo dopo la crisi e il rafforzamento della moneta nazionale, il Ringgit

Repressione politica in Cambogia anche con le cartelle esattoriali Il Governo in carica da 32 anni adotta tutti i mezzi possibili per costringere al silenzio i media e i partiti di opposizione
di

Nelle zone agricole c’è una campagna di espropriazioni violenta e nepotistica ma l’elettorato sta sempre più cominciando a voltare le spalle al governo che dura incontrastato da 32 anni, persino lo zoccolo duro del partito al potere, come i conducenti di Tuk Tuk ed i contadini, anche loro lo stanno abbandonando

La Guerra Fredda e la Musica Contemporanea
di

La scelta dell’estetica ufficiale atlantica ricadde sull’estetica che, per le sue posizioni estreme, si allontanava di più dal modello del realismo socialista: la scelta astratta. Si è trattato di una sorta di censura non ufficiale, fatta di indottrinamento forzato, violenza psicologica e ostracismo dei ‘dissidenti’