Navigazione: Aung San Suu Kyi

Aung San Suu Kyi e le parole negate sui Rohingya Dopo il colpo di Stato militare, la Premio Nobel per la pace 1991, de facto alla guida del governo dal 2016, Aung San Suu Kyi, è agli arresti. Della macchia che compromette i suoi anni di governo: ne parliamo con il professor Stefano Pelaggi
di

Ecco come venne letto il suo comportamento nei confronti della minoranza musulmana che le ottenne il disprezzo dell’Occidente Suu Kyi avrebbe avuto la forza per tentare di imporre una nuova visione ma sarebbe stato pericoloso

Il Papa e la Comunità cristiana ancor più sola in Myanmar e Bangladesh Dopo aver pronunciato la parola Rohingya ora i cristiani temono ritorsioni, soprattutto in Myanmar
di

Secondo gli analisti, la visita del Santo Padre e le sue espressioni a favore dei Rohingya hanno certamente destato l’interesse mondiale ravvivandolo ma allo stesso tempo, senza risolvere la situazione, ha messo anche in difficoltà ulteriore la comunità cristiana a cavallo dei due Paesi visitati

Papa Francesco, Aung San Suu Kyi, i Rohingya e il Myanmar Intervista alla professoressa Cecilia Brighi, che ha fondato da qualche anno l'Associazione Italia Birmania Insieme
di

‘Rakhine, il problema è stato affrontato dalla parte civile del governo, con le dovute attenzioni. Ma si evidenzia solo la parte negativa. Stupisce che solo ora i media parlino di genocidio o di pulizia etnica. Mi chiedo dove erano quando c’era veramente una politica della giunta che mirava alla cancellazione di alcune minoranze etniche’