Navigazione: ANC

Catalogna: si scrive Tsunami Democràtic, si legge Carles Puigdemont Ecco chi c’è dietro alla piattaforma dell’ottobre di fuoco della Catalogna, gli uomini, le forze politiche, i cervelli di una infrastruttura tecnologica degna dell’inteligence di uno Stato
di

Carles Puigdemont e il leader CUP David Fernández sarebbero dietro a quello che è stato definito come il nuovo marchio dell’indipendenza. Il 26 ottobre il fuoco si potrebbe riaccendere

Elezioni in Sudafrica: non finirà l’egemonia dell’ANC, ma la crisi resta Ecco come si inserisce la crisi dell’ANC all’interno dello scenario elettorale, ne parliamo con Marco Cochi
di

“Ramaphosa non è riuscito a fare pulizia generale all’interno del suo partito”, “la struttura economica dell’apartheid è rimasta largamente intatta”, “le enormi diseguaglianze sociali evidenziano la scarsa efficacia dell’attuale politica economica”

Elezioni Sudafrica: un referendum pro o contro il neo-liberalismo di Ramaphosa Le elezioni generali un banco di prova per il Presidente che punta sul neoliberalismo per un miracolo economico che non arriva, a rischio potrebbe esserci anche la sua ricandidatura alle prossime presidenziali
di

Dal 2014 ANC è entrato in un ciclo di calo della popolarità, se le elezioni lo vedessero ancora calare potrebbe svoltare verso il populismo; l’opposizione cresce ma non pare avrà una maggioranza

Zuma esce di scena. Ramaphosa è il nuovo Presidente: e adesso? Jacob Zuma si è dimesso. Il cambio di rotta dell'ANC e le speranze del Sudafrica
di

E’ con Ramaphosa che l’ANC vuole donare speranza al Sudafrica. E così, dopo settimane di disaccordi e pressioni, il capogruppo del partito, Jackson Mthembu, ha annunciato la promozione di una mozione parlamentare di sfiducia per far salire alla presidenza il nuovo leader in tempi quanto più ristretti. Ecco Zuma dinanzi al bivio: dare le dimissioni o presentarsi dinanzi al parlamento. Questa la fine di una presidenza chiacchieratissima, lunga 9 anni.