Navigazione: Ali Khamenei

Suleimani, l’arciduca Francesco Ferdinando del Medio Oriente? Qassem Suleimani è la vittima eccellente che potrebbe far deflagrare lo scontro tra Iran e Stati Uniti. La sua uccisione, voluta dal capo della Casa Bianca, potrebbe segnare l’inizio di una guerra per i giacimenti petroliferi della regione da parte degli Usa
di

Il generale «era solo il volto della Repubblica islamica», «il volto della loro strategia, ma la loro strategia va oltre lui». L’Iran di sicuro risponderà duramente, «in Iraq e probabilmente in Siria e nell’intera regione»

All’Iran sta mancando benzina nel motore del potere Le manifestazioni in Iraq e Libano dimostrano che Teheran non riesce più a controllare quella rete di influenze e di potere che lo hanno portato alla guida del Medio Oriente sciita. Le finanze che sostenevano il potere stanno venendo meno
di

Teheran e i suoi delegati, leggasi Hezbollah, il partito degli sciiti filo-iraniano non sono riusciti a tradurre le vittorie militari e politiche in una visione socioeconomica; la narrativa della resistenza iraniana non ha messo cibo sul tavolo

Iran: tra minacce americane, nervosismo interno e crisi economica, dove andare? Israele e USA minacciano, la gente protesta per la crisi economica, “nessuno sembra avere una buona risposta”, dice Raffaele Mauriello, docente a Teheran, tra i massimi conoscitori del Paese
di

“Rouhani era riuscito a riportare in crescita il Paese dopo la decrescita degli anni di Ahmedinejad. Ma con questo tipo di sanzioni al Paese non è stato di fatto permesso di sviluppare un’economia matura”