Navigazione: 41-bis

Ergastolo ostativo: il nuovo cruccio del fine giurista Di Maio Dice il brillante giurista: che ora se quella Corte di incompetenti decide contro l’ergastolo ostativo, decine di criminali incalliti, in particolare mafiosi, gireranno liberi per le strade italiane (e forse non solo!)
di

Le pene devono essere certe e certamente scontate, ma la dignità delle persone va sempre e comunque difesa e preservata e, come si dice, ‘la legge è uguale per tutti’. È la base della nostra civiltà. Ma Di Maio non lo sa