Navigazione: 29novembre

L’ostracismo a senso unico del sanculotto di paese Di Maio La politica italiana mai come oggi è fondata sull’ostracismo, non c’è ragionamento, analisi, solo ostilità preconcetta. Di Maio e gli stellati ne sono maestri
di

A causa della incapacità e inefficienza del nostro, sempre peggiore, ceto politico, la politica ha ‘vissuto’ su: gli imbrogli più o meno disgustosi dei vari politicanti e l’uso di questi imbrogli per colpire e magari distruggere l’avversario

Accadde Oggi: un meteorite ha fatto centro 30 novembre 1954: Ann Elizabeth Hodges viene colpita da un meteorite
di

In questa rubrica ci siamo occupati delle storie di cui si conosce poco e, di conseguenza, di aree lontane dal mondo occidentale. Oggi strappiamo nuovamente questa regola e torniamo nel mondo occidentale, questa volta in Nord America, più precisamente negli Stati Uniti, perché quello che è successo il 30 novembre 1954 è qualcosa di, a suo modo, unico

Macron vuole la Libia di Roma L’improvviso e forte interesse francese si colloca perfettamente in contrasto con quella che è la linea politica italiana per il Paese ed il problema migranti
di

L’impellenza di Parigi nel voler proporre un piano risolutorio e proporsi come nuova figura di riferimento per la crisi nel Mediterraneo appare anacronistica perché proprio la Francia aveva gli strumenti per accorgersi, in passato, della tratta di esseri umani che si stava sviluppando nei territori in cui presta servizio

Iraq – Kurdistan: prove di conciliazione a partire dal petrolio? Il tour del Presidente iracheno Masum e l'arrivo a Kirkuk dei soldati americani
di

Il presidente iracheno Fuad Masum è giunto questa notte ad Erbil per discutere con le autorità kurde, con il Premier Nichervan Barzani, della questione della provincia di Kirkuk e del suo governatore, oltre che, ovviamente, della situazione politica tra la regione autonoma del Kurdistan e Baghdad.

Uganda: i giornalisti di ‘Red Pepper’ incriminati per alto tradimento Fonti locali sostengono che il processo, che inizierà il 5 dicembre, potrebbe essere ben poco equo e l’esito sfavorevole al gruppo editoriale
di

Stranamente nei capi d’accusa non compare quello di diffusione di false notizie anche se l’articolo incriminato viene definito ‘ridicolo’. Secondo esperti, l’attacco rivela l’intenzione del Presidente Museveni di proteggere segreti di Stato che coinvolgono direttamente la sicurezza nazionale del Rwanda e l’immenso traffico di minerali in Congo