lunedì, Settembre 27

Il Sudafrica, ‘State capture’, affida la missione impossibile a Cyril Ramaphosa Il nuovo leader di Anc, eletto ieri per un soffio, non avrà vita facile nel suo lavoro per cambiare il partito e il Paese; la Direzione del partito resta in mano al clan Zuma

0
1 2


Secondo gli analisti locali il rischio di scissione pare allontanarsi, ma anche qui sarà importante la fotografia dell’organigramma completo di Direzione e Comitato Esecutivo: se questa restituirà uomini di provenienza delle due diverse correnti, garantendo una buona rappresentanza a Ramaphosa -buona tanto da permettergli di lavorare senza dover investire tutto il suo tempo a combattere con chi gli rema contro-, e nello stesso tempo uomini in grado di rappresentare l’altra quasi metà del partito, allora davvero lo spettro della scissione si allontanerà, e, forse, a Cyril sarà permesso provare lavorare secondo il suo programma e le speranze di molti sudafricani.

«Ramaphosa si trova di fronte a una montagna che pochi potrebbero scalare con successo. È fondamentale comprendere la natura del partito che Ramaphosa ha ereditato per capire il motivo per cui la sua elezione come successore di Jacob Zuma non significa che l’ANC o il Sudafrica saranno presto fuori dai guai», scrive ‘Foreign Policy . Un partito e un Paese per il quale ‘Foreign Policy’ usa l’espressione ‘State capture’. La corruzione del Governo si è infiltrata anche nel settore privato e si stamangiandoil Paese. Una buona radiografia di questa erosione dalle fondamenta la si trova nei lavori dei giornalisti investigativi  Pieter-Louis Myburgh (che fotografa il ruolo dei fratelli Gupta) e Jacques Pauw (il quale va oltre i fratelli e si addentra negli affari del clan Zuma), una ‘catturadello Stato condotta sotto la guida attiva di Jacob Zuma. Ma non è solo la famiglia Gupta (il cui legame perverso con Zuma è nota da tempo ed è diventata l’immagine della corruzione di Zuma), ci sono più personaggi coinvolti nelprogetto di acquisizione dello Stato‘, tra cui uomini d’affari come Roy Moodley -che aveva Zuma sul suo libro paga per diversi mesi dopo è diventato Presidente- e società di consulenza internazionali come McKinsey.

Da ricostruire è il partito dalle fondamenta e insieme c’è da ripulire e ricostruire tutti gli apparati dello Stato oramai ‘catturati’, ovvero infiltrati dal cancro della corruzione così gravemente che, secondo ‘Foreign Policy’, è quasi impossibile iniziare a farlo e mostrare qualche risultato agli elettori che li convinca circa la volontà e la capacità di annullare l’eredità rovinosa dell’attuale Presidente in appena 18 mesi. Ramaphosa potrebbe ritrovarsi a diventare il primo leader dell’ANC a perdere le elezioni presidenziali da quando il Sudafrica è diventato una democrazia nel 1994.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->