sabato, Aprile 17

Stati Uniti: i modelli più strani presentati al Los Angeles Auto Show 1000 i veicoli esposti, tra novità e ritorni

0

Ha aperto i battenti venerdi scorso, 1 dicembre, l’ Auto show di Los Angeles. Fino al 10 di dicembre sarà possibile vedere da vicino tutte le novità del mercato automobilistico. A partecipare, infatti, marchi americani, europei e giapponesi. Più di 1000 i veicoli presentati. Tra i veicoli presentati, non sono mancati quelli più ‘strani’. Tra questi vi sono:

Arcimoto ha presentato un veicolo elettrico semi-chiuso a tre ruote da 12.000 dollari. L’ obiettivo è quello di mettere insieme “convenienza” e “praticità”, ancora raro nel mercato dell’ elettico. Tale gamma è in grado di coprire distanze fino a 70 miglia e una velocità massima di 80 km / h, ottime prestazioni per una ‘mezza macchina’. In California, non è necessaria la patente per condurla. Semplice la strumentazione.

Redspace è un altro veicolo elettrico adatto ai pendolari e che funge anche da ufficio. La casa costruttrice, partendo dal dato che un’auto trascorre il 90% del tempo inattivo, tenta di renderla un ufficio mobile con una sedia girevole a 180 gradi e una scrivania pieghevole. Le porte scivolano come un furgoncino invece che oscillando come una macchina tradizionale. Utile per parcheggi stretti. Il tetto è un gigantesco pannello solare per aiutare a mantenere il veicolo carico. Non è esclusa l’ applicazione della guida automatica. Secondo la casa automobilistica, questo tipo di veicolo – soprannominato “alfa prototipo” – potrebbe arrivare nelle strade cinesi in due anni. 

Volkswagen ID Buzz Concept si ispira al Transporter T1, lanciato negli Anni ‘60, noto anche con il nome di Bulli. Vistosi i led così come la tinta che mette in risalto il design. Lungo 4,94 metri, largo 1,98 e alto 1,96, è in grado di ospitare fino ad otto persone. E’ un altro veicolo che potrebbe adattarsi alla guida. L’ autonomia dovrebbe essere di 600 chilometri, con trazione integrale realizzata tramite due motori elettrici, che danno un’accelerazione da 0 a 96 km in 5 secondi ed una velocità massima di circa 160 km/h;

GMC’ All Terrain è uno straordinario fuoristrada. I cingoli della serie 150 provenienti da Mattracks lo aiutano a percorrere ripidi pendii in condizioni meteorologiche estreme. Sotto il cofano, un motore V8 turbodiesel da 6,6 litri con potenza nominale di 445 cavalli.

La Mazda6 Vision è una fuoriserie dalla forte caratterizzazione tecnologica, dotata di un motore a benzina Skyactiv da 2.5 litri ad iniezione diretta e sistema di disattivazione dei cilindri.  

(Video tratto dal canale Youtube USATODAY)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->