sabato, novembre 17

Spazio: tornata la navicella Soyuz A bordo, il cosmonauta russo Anton Nikolaevič Škaplerov, un ingegnere della NASA e un medico-astronauta giapponese.

0

E’ sulla Terra la navicella Soyuz. E’ atterrata nella steppa del Kazakistan. A bordo, dopo 168 giorni di viaggio, il cosmonauta russo Anton Nikolaevič Škaplerov, un ingegnere della NASA e un medico-astronauta giapponese.

Nella navicella, c’ era anche Telstar 18, il pallone ufficiale dei Mondiali di calcio che era stato lanciato in orbita il 24 marzo dalla navicella MS-08. Infatti gli astronauti si sono divertiti anche giocando a pallone.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore