domenica, ottobre 21

Spazio: è partito il satellite TESS «Tess sta andando in avanscoperta. Per certi versi non abbiamo idea di quello che scopriremo, sarà come disegnare una mappa del tesoro»

0

E’ decollato da Cap Canaveral in Florida, alle 18.51 ora locale, dopo un rinvio per un guasto tecnico, il “cacciatore di pianeti” della Nasa, il missile con il satellite TESS (Transiting Exoplanet Survey Satellite) . Progettato e costruito dal gruppo del Massachusetts Institute of Technology (Mit) guidato da George Ricker, il telescopio è dotato di fotocamere che scansioneranno il cielo ogni due minuti alla ricerca di variazioni di luminosità nelle stelle, dovute al passaggio di pianeti fuori dal nostro sistema solare.

«Tess sta andando in avanscoperta. Per certi versi non abbiamo idea di quello che scopriremo, sarà come disegnare una mappa del tesoro» .ha detto Natalia Guerrero del Mit. I dati raccolti da Tess, che saranno disponibili già da luglio, aiuteranno a identificare gli obiettivi sul quale puntare il prossimo telescopio spaziale della Nasa, il James Webb. 

(Video tratto dal canale Youtube Euronews)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore