martedì, Aprile 13

Spagna, aumento record delle spese militari Si parla di un aumento di oltre l’80% nei prossimi sette anni, per un valore totale di circa 18 miliardi di euro

0

In Spagna il governo ha annunciato l’intenzione di aumentare il proprio impegno nel contesto della Nato. E allora ecco lievitare i costi delle spese militari. Si parla di un aumento di oltre l’80% nei prossimi sette anni, per un valore totale di circa 18 miliardi di euro.

Nella lettera inviata al Segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, e anticipata da ‘EL PAIS‘, si evidenzia la road map per adempiere al mandato del Vertice di Newport (Galles) del 2014, durante il quale è stato sancito l’obiettivo di destinare alla Difesa il 2% dei Pil nazionali entro il 2024. La Nato ha concesso tempo ai 28 Paesi membri fino al prossimo 31 dicembre per illustrare come intendano perseguire questo obiettivo.

L’investimento promesso dalla Spagna, seppur da record, non consentirebbe comunque di raggiungere l’obiettivo fissato dalla Nato, ma arriverebbe ad assegnare alla Difesa l’1,5% del Pil. Il governo spagnolo ritiene che il piano presentato a Stoltenberg rispetti pienamente gli impegni presi dalla Spagna con la Nato nonostante non raggiunga i parametri richiesti soprattutto dagli Usa di Trump.

(video tratto dal canale Youtube di EL PAIS)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->