lunedì, Settembre 20

SpaceX, le spettacolari immagini del nuovo test field_506ffb1d3dbe2

0

Continuano i testi del razzo SpaceX, che stavolta ha portato in orbita il satellite per le telecomunicazioni Thaicom 8. E anche questa volta il volo, dopo i due precedenti, è stato un successo: il razzo, infatti, è rientrato sulla piattaforma in mezzo all’oceano, con un atterraggio controllato.
Normale, quindi, l’entusiasmo all’interno dell’entourage della compagnia del magnate statunitense Elon Musk, che è ormai pronta per cambiare la storia dei voli spaziali con questi vettori riutilizzabili, grazie al rientro sulla terra su una piattaforma. Il razzo, infatti, dopo essere andato nello Spazio, è atterrato senza subire danni: vuol dire che lo si potrà riutilizzare. Fino a qualche mese fa, invece, questo tipo di razzi che ‘accompagnano’ in orbita i satelliti si distruggevano mentre atterravano ed era, perciò, impossibile riutilizzarli. Il risparmio economico è considerevole.
I video mostrano le varie fasi del volo, ma anche le riprese in soggettiva del razzo SpaceX che poi fa rientro allo spazio fino alla piattaforma.
Musk, in un tweet, ha fatto sapere tuttavia che l’atterraggio è stato un po’ duro, per questo i tecnici SpaceX dovranno compiere degli accertamenti per verificare che non abbia subìto danni strutturali.

(video tratti dai canali Youtube di Associated Press e RT)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->