domenica, Agosto 1

Sopravvissuti al collasso economico globale Quali sono le scorciatoie per uscire dalla crisi economica?

0

Quale futuro economico ci attende dopo una crisi che ha profondamente segnato i sistemi economici di tutto il mondo? La società attuale vede come principali quei problemi legati allo sviluppo economico e alla sovrappopolazione, mettendo in evidenza alcune questioni fondamentali legate all’umanità industrial-tecnocratica, come l’eccessivo uso delle risorse naturali, prima fra tutte il petrolio, e il loro inevitabile esaurimento, i problemi ecologici dovuti all’uso eccessivo delle terre e delle acque e ai cambiamenti climatici e, infine, la conseguente crisi del sistema finanziario. L’altra preoccupazione, prettamente degli economisti, è quella che viene definita il  “collasso” vero e proprio con tutte le possibili crisi derivanti da esso. E allora, come sarà il mondo di domani? Come reagire quando il collasso economico farà sprofondare il mondo nel caos completo? La risposta va ricercata nella conferenza dell’IIEA (Institute of International Economic Affair) che indica i sette elementi fondamentali in grado di rendere l’uomo capace di costruire quella che viene definita la “base autonoma durevole”, attraverso la quale sarà possibile trovare soluzioni concrete per il bene comune.

(tratto dal canale Youtube di The History Chanell Documentary )

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->