martedì, Agosto 3

Solar Impulse 2 costretto a rinunciare

0

Ieri sera, Solar Impulse 2 (l’aereo svizzero alimentato dal sole) era partito alle 2,39 (ora locale) da Nanchino in Cina per sorvolare il Pacifico, senza scalo, fino alle isole Hawaii: un percorso di 8.175 chilometri che – secondo le previsioni – sarebbe stato coperto in 120-130 ore di volo senza scalo. Il pilota svizzero André Borschberg, affiancato da Bertrand Picard, doveva restare ai comandi per 6 giorni e 6 notti, una prima nel mondo dell’aviazione, ma la sua missione è fallitaMaltempo sulla rotta verso le Hawaii: è questa la causa ufficiale che ha impedito all’aereo solare di realizzare l’impresa di attraversare (mezzo) oceano Pacifico tra la Cina e le isole americane.  A causa delle avverse condizioni meteo, il velivolo – spinto dall’energia sviluppata da 17 mila celle fotovoltaiche – ha annunciato che verso le 16 (ora italiana) atterrerà a Nagoya, quando in Giappone sarà passata la mezzanotte. «Ringraziamo gli amici giapponesi che ci hanno concesso l’autorizzazione all’atterraggio in pochi minuti», hanno dichiarato al centro di controllo di Solar Impulse 2. Il video che vi proponiamo è precedente a questa notizia e riporta l’annuncio della sua traversata aerea e il fatto che essa sia ancora in corso.

(tratto dal sito di ‘TV Svizzera‘)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->