lunedì, Settembre 20

#SMARTREPORT, il reporter sei tu Raccontaci una storia con una foto, noi la pubblicheremo

0

“Fotografare è riconoscere nello stesso istante e in una frazione di secondo un evento e il rigoroso assetto delle forme percepite con lo sguardo che esprimono e significano tale evento. È porre sulla stessa linea di mira la mente, gli occhi e il cuore. È un modo di vivere”.

Henri Cartier-Bresson

“Attraverso il mirino, colui che fotografa può uscire da sé ed essere dall’altra parte, nel mondo, può meglio comprendere, vedere meglio, sentire meglio, amare di più”.

Wim Wenders

 

La ‘mobile photography‘ è ormai una realtà che ha invaso il mondo del web nonché la stessa vita quotidiana delle persone. L’arrivo della fotografia nei quotidiani nei primi decenni del Novecento ha completamente cambiato il modo di informare. Una immagine può, anche senza parole, denunciare, far riflettere, scuotere gli animi. Una foto può arrivare lì dove le sole parole possono sembrare mera e fredda ricostruzione dei fatti. Nei decenni però, la fotografia, accostata al giornalismo, ha perso molto del suo valore, passando ad essere in molti casi un semplice strumento di ‘abbellimento’.

La foto è molto di più e può tornare ad essere quel simbolo che è stato agli albori. Una semplice immagine, anche la più piccola, può avere una forza comunicativa fuori dal comune. La Rete in questo senso, con le sue infinite possibilità e applicazioni, sta riuscendo in questa nuova nascita. E il mondo dei media sembra essersi accorto ancora una volta dell’incomparabile efficacia comunicativa di questo nuovo “genere fotografico”, per sua natura caratterizzato dalla rapidità della sua realizzazione e, grazie anche alla presenza dei canali social, dall’ immediatezza della sua diffusione.

E per L’Indro, da sempre vicino alla qualità e all’originalità dell’informazione, ma anche alle nuove tecnologie e forme di comunicazione, una foto può essere l’essenza di una notizia, di un messaggio, di un valore. E da oggi chiama a raccolta chiunque voglia raccontare la Sua storia, che in fondo è quella di tutti, con #smartreport.

Ogni mese un tema diverso verrà lanciato dal nostro quotidiano attraverso Twitter e Facebook, e ognuno di voi potrà inviare la propria immagine (fino ad un massimo di cinque), accompagnata da una descrizione (2000 battute) e la propria biografia a smartreporter@lindro.it. E il migliore sarà pubblicato sul canale Instagram de ‘L’Indro‘. Per qualsiasi altra informazione scaricare qui la breve guida in pdf.

L’Indro cerca proprio te, vuole il tuo sguardo sull’attualità. Perché, come disse Luigi Pirandello, “una realtà non ci fu data e non c’è; ma dobbiamo farcela noi, se vogliamo essere; e non sarà mai una per sempre, ma di continuo e infinitamente mutabile”.

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->