martedì, Agosto 3

Siria, video choc sui bombardamenti field_506ffb1d3dbe2

0

A Vienna sono cominciati i negoziati che potrebbero portare alla fine della guerra in Siria. Un compito arduo quello della Comunità internazionale, ma possibile. Ma nel Paese continua la lotta tra i jihadisti dell’ISIS e le truppe regolari di Assad, con i russi sempre in campo con i raid dal cielo. Nelle ultime ore è stata confermata la morte di Denis Cuspert, un rapper tedesco divenuto un influente reclutatore dell’Isis, ucciso due settimane fa in un raid nei pressi di Raqqa, la capitale dello Stato islamico in Siria, da parte della Coalizione a guida americana. A confermarlo solo oggi fonti Usa alla Cnn.

Una guerra, quella siriana, che però continua a far discutere anche per i video che di volta in volta escono sulla Rete. L’ultimo, terribile, quello di un attivista siriano, che ha ripreso il lancio di alcune bombe da parte di un elicottero dell’esercito di Assad a Daraya. L’episodio è avvenuto il 28 ottobre e si può vedere come le bombe facciano deflagrare due edifici a poca distanza da quello in cui si trovava il ragazzo.

(Video tratti dai canali Youtube del Wall Street Journal ed Euronews)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->