sabato, Aprile 17

Siria, il video del bombardamento alla moschea di Douma Immagini choc da un'auto che per poco evita di finire sotto le macerie

0

Nonostante il cessate il fuoco entrato in vigore un mese fa, in Siria si continua a sparare. E a morire. Pochi giorni fa l’ultimo bombardamento dell’aviazione siriana contro una roccaforte dei ribelli a sud-est di Damasco ha causato la morte di 23 persone, tra cui quattro bambini. A riferirlo l’Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria. Secondo il direttore dell’Osservatorio, Rami Abdel Rahmane, questi raid contro la località di Deir al Assafir rappresentano la «più grande violazione del cessate-il-fuoco nel Ghouta orientale». Ma a fare davvero impressione sono le immagini del bombardamento alla moschea di Douma, colpita da un razzo che l’ha distrutta. Nel video all’interno di un’auto che si sta avvicinando alla moschea: poi il sìbilo del razzo e l’esplosione che danneggia anche il vetro della macchina, che, dopo qualche istante, riparte a gran velocità per evitare di finire sotto le bombe.

(video tratto dal canale Youtube di RT)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->