lunedì, Settembre 27

Singapore e India alleate field_506ffb1d3dbe2

0

M_Id_302909_India_Singapore_Flag

Bangkok – L’emerito Ministro Senior di Singapore Goh Chock Tong ha terminato nella giornata di ieri la sua visita all’hub tecnologico di Hyderabad , dove ha incontrato i leader politici e societari intorno allo sviluppo delle attività economiche e commerciali e per meglio esplorare le opportunità di future collaborazioni. Goh Chock Tong ha incontrato il Primo Ministro dell’Andhra Pradesh N. Chandrababu Naidu e il Ministro Capo di Telangana K. Chandrashekhar Rao.

Fin dall’ultima visita di Goh Chok Tong ormai due anni fa, vi sono state molti cambiamenti nella città che è sede di alcuni tra più grandi marchi dell’Information Technology come Google e Microsoft. Hyderabad è la città capitale di Andhra Pradesh e Telangana. La seconda delle due entità è di fatto il ventinovesimo e più recente stato fuoriuscito dall’Andra Pradesh nel corso di quest’anno. Hyderabad resta comunque la capitale congiunta per 10 anni fino a quando l’Andra Pradesh non creerà una sua propria città capitale.

N. Chandrababu Naidu il quale ha avuto una lunga frequentazione con Goh Chok Tong, lo ha salutato molto calorosamente con un boquet, una sciarpa in seta ed un ornamento da tavolo in argento. Ha anche assistito al sostegno di Singapore nello sviluppo stesso della città capitale.

«Il Ministro Capo Naidu ha anche elaborato su piani da lui stesso messi a punto una nuova capitale che sorgerà nella Regione Vijayawada-Guntur ed ha invitato Singapore a condividere la sua esperienza oltre che  contribuire al processo di sviluppo», ha affermato il Ministro per gli Affari Esteri in un suo documento ufficiale.

Goh Chok Tong, il quale ha annotato cone l’Andhra Pradesh è diventato “molto differente” dai tempi della sua visita nel 2012, ha chiesto a N. Chandrababu Naidu come egli intenda sviluppare e affrontare le sfide economiche, che comprendono anche la costruzione di nuove infrastrutture.

Naidu ha affermato che ha pianificato lo sviluppo delle aree portuali e degli aeroporti, a parte ovviamente l’irrobustimento di attività produttive come quella agricola, il turismo e la manifattura. Goh ha incoraggiato Nadu «ad inviare i suoi esponenti ufficiali a Singapore per studiare le nostre pratiche migliori e per verificare il nostro network di investitori locali e stranieri per la nuova città capitale».

Il Ministro capo ha annunciato formalmente la scorsa settimana che la nuova città capitale di Stato potrebbe sorgere nella regione di Vijawada. Ed ha anche aggiunto che stava assistendo allo sviluppo di tre nuove “mega città” e 14 città di estensione più piccola.

Mentre si discuteva degli aspetti principali relativi alla pianificazione urbanistica dei tempi a venire, Goh e Naidu hanno anche discusso del cambio di vertice politico in India. Naidu guida il Telugu Desam Party, un partito alleato del Bharatiya Janata Party oggi alla guida della scena politica e Goh spesso è descritto come un mentore del Primo Ministro Narendra Modi fin dai tempi in cui era Ministro capo del Gujarat.

Durante il suo incontro con rao, Goh ha chiesto al Ministro capo di Telangana circa i suoi piani per il nuovo Stato, che ha molte aree ancora in fieri nel processo di sviluppo più generale. Sia Andhdra Pradesh sia Telangana stanno cercando di attrarre quanti più investimenti, soprattutto nell’ambito delle infrastrutture.

«Qui c’è l’atmosfera giusta in Andhra Pradesh e telangana. Entrambi i Ministri Capo sono –in un senso positivo- in competizione l’un con l’altro e vogliono entrambi il pieno sviluppo dei propri Stati», ha affermato G.M. Rao Capo del GMR Group, il quale era tra i leader societari invitati ad un pranzo di lavoro con Goh. Egli ha affermato che Singapore può certamente aiutare i due Stati nelle aree dello sviluppo urbanistico, così come nel management delle risorse idriche e dei rifiuti. Goh ha lasciato New Delhi la scorsa notte e si attende ora la sua visita al Primo Ministro indiano Modi in stretta successione.

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->