lunedì, Maggio 17

Silver economy: l'opportunità della vecchiaia

0
1 2


L’invecchiamento come opportunità anche economica. È l’analisi condotta dal think tank del Parlamento europeo dal titolo ‘The silver economy: Opportunities from ageing‘.
Il concetto di ‘economia d’argento‘ include un insieme di settori diversi ma collegati che, insieme, possono migliorare la qualità della vita, l’inclusione nella società e la partecipazione all’attività economica della popolazione che invecchia. Questo si può ottenere tramite lo sviluppo di politiche innovative, di prodotti e servizi che vengano incontro ai suoi bisogni e tramite la crescita e la creazione di nuovi posti di lavoro. L’idea si è diffusa durante gli anni e, recentemente, ha acquistato nuovo slancio con questo primo documento della Commissione Europea sullargomento.
La popolazione dell’UE sta invecchiando per via della longevità e del basso tasso di natalità. La relazione della Commissione del 2015 sull’invecchiamento prevede che lUE passerà dallavere quattro persone in età attiva (15-64) per ogni persona di più di 65 anni nel 2013 ad averne solo due nel 2060. Ma se l’invecchiamento della popolazione presenta delle sfide, offre anche opportunità. Euromonitor prevede che il potere dacquisto generale di chi ha più di 60 anni arriverà a 15 000 miliardi di dollari nel 2020. Si stima che la spesa annua del Governo per gli anziani per questioni legate all’età (attualmente circa il 20% del PIL dell’UE) aumenterà di 1,8 punti percentuali entro il 2060.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->