mercoledì, Dicembre 1

Servizi segreti: 4 spie italiane top Eugenio De Rossi, Arturo Bocchini, Luca Osteria, Amleto Vespa: 4 uomini che hanno fatto la storia

0
1 2


Luca Osteria

Il più abile 007 del regime fascista. Specialista dell’infiltrazione negli ambienti antifascisti all’estero. E’ così credibile nel presentarsi come marinaio antifascista che nel 1929 i fuoriusciti in Francia gli chiederanno di partecipare al Congresso internazionale antifascista di Berlino quale rappresentante del partito comunista italiano clandestino. Se la cava così bene che sulla via del ritorno, a Parigi, riceverà i complimenti del Sig.Pericoli, alias Palmiro Togliatti.
Un perfetto doppiogiochista!
Quando, però, il gioco si farà più duro, i suoi superiori preferiranno fargli cambiare aria, spedendolo in Australia peresfiltrareun emigrato italiano che minacciava di fare dichiarazioni clamorose sul delitto Matteotti e potenzialmente assai scomode per il regime. Anche in questo la sua missione avrà completo successo. Si infiltrerà in seguito anche nella ‘Concentrazione’ dei partiti politici contrari al fascismo, nel Centro Socialista di Ignazio Silone e metterà in difficoltà lo stesso Intelligence Service inglese con i suoi ‘tigrotti’.
Caduto il fascismo, non esiterà a strappare dalle grinfie naziste diversi antifascisti, come testimonierà Indro Montanelli.

 

Amleto Vespa

Spia, giornalista, guerrigliero. Nei suoi viaggi attraverso vari paesi del mondo e dopo un’esperienza da guerrigliero in Messico nelle file di Francisco Madero, Vespa raggiunge la Siberia, probabilmente già in qualità di agente segreto italiano.
Negli anni successivi alla Rivoluzione d’ottobre, appresa la sconfitta delle truppe ‘bianche’ ad opera dell’esercito comunista, Vespa passa in Manciuria. Si installa con la moglie a Harbin e diventa una sorta di capo dell’intelligence del signore della guerra, ‘Chang Tso Lin’. Quando i giapponesi invadono la Manciuria, nel 1931, Vespa è costretto, dopo che la sua famiglia aveva subito forti e ripetute minacce, a collaborare con gli invasori. E’ l’epoca in cui diventa il ‘comandante Feng’, agente segreto giapponese.
Vespa, in realtà, si propone di fare il doppio gioco, mai convinto della sua ‘collaborazione’ con gli uomini del Sol Levante e sempre conservando nel cuore un certo attaccamento ai cinesi. Scoperto, riesce appena in tempo a sfuggire alla cattura, rifugiandosi a Shanghai nel 1936. E’ attivamente ricercato dal controspionaggio di Tokyo ed è diventato inviso alle autorità italiane dopo la nascita dell’Asse Roma- Berlino-Tokyo. A partire da quel momento, come ogni buon agente, Vespa farà perdere le sue tracce e si hanno notizie incerte sulla sua morte. Da ottimo giornalista qual’era, racconterà le sue avventure in Estremo Oriente in un libro che ebbe all’epoca un immenso successo: ‘Secret Agent in Japan‘. Un libro senza dubbio affascinate, ma con molti eventi di cui non è assolutamente certa la ricostituzione storica.

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->