mercoledì, Aprile 21

Senegal, referendum per cambiare la Costituzione Polemiche sulla possibile riduzione del mandato presidenziale da 7 a 5 anni

0

Domenica tutti alle urne in Senegal per il referendum sulla revisione della Costituzione promossa dal Presidente Macky Sall. Tra i cambiamenti previsti il rafforzamento delle garanzie per tutti i partiti, compresi quelli di opposizione, e la possibilità da parte di candidati indipendenti di candidarsi per tutte le cariche pubbliche. Diventano più forti i poteri di controllo dell’Assemblea nazionale sull’azione di Governo e quelli del Consiglio costituzionale sulle leggi prima della loro promulgazione. Prevista anche un deciso decentramento amministrativo. Ma ad essere toccato è anche il presidente: prevista infatti l’introduzione del limite dei due mandati e la riduzione del mandato presidenziale stesso da 7 a 5 anni. E proprio su questo ultimo punto sono scoppiate le polemiche, con il presidente che, pur sostenendo la riduzione del mandato, ha affermato che lui rimarrebbe in carica 7 e non 5 anni. E ovviamente il referendum costituzionale si è rapidamente trasformato in una sorta di giudizio sulla presidenza Sall.

(video tratto dal canale Youtube di France 24)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->