venerdì, Settembre 17

Schengen, 'serie carenze' alle frontiere in Grecia

0
1 2


Negli USA, dove c’è attesa per le prime votazioni delle primarie in casa repubblicana e democratica, si torna ad avere paura. Una sparatoria si è avuta nella zona dell’autostrada che conduce all’aeroporto di Seattle. Secondo le prime informazioni, ci sarebbero almeno due morti e cinque feriti gravissimi. Due le persone ricercate, che avrebbero sparato in una zona frequentata da senzatetto. Nei giorni scorsi il sindaco aveva lanciato proprio una campagna di aiuto ai senzatetto, chiedendo l’appoggio per poter spostare le loro baraccopoli in zone con servizi e più dignitose.

In Oregon invece l’Fbi ha arrestato il leader del gruppo armato di nazionalisti americani che ha occupato dallo scorso 3 gennaio il Malheur National Wildlife Refuge, Ammon Bundy. L’arresto è arrivato dopo una sparatoria lungo la strada che collega il luogo dove erano asserragliati gli uomini della milizia paramilitare e l’ospedale di Burns: uccisa una persona, mentre un’altra è rimasta ferita. Insieme a Bundy sono stati arrestati altri sei componenti della milizia, tra cui il fratello del leader. E ora si teme che la protesta possa degenerare in Arizona e Nevada. La protesta dei rancher ormai va avanti da tempo: Il governo centrale è accusato di vietare agli allevatori di pascolare il proprio bestiame all’interno delle terre federali o di cacciare all’interno delle riserve naturali.

Nuovo allarme in Libia«Mentre i politici discutono articoli e comma dell’accordo, l’ISIS si sta espandendo e conquista altro terreno in Libia», dice l’inviato speciale Onu, Martin Kobler, in conferenza stampa a Tunisi. Mentre al confine tra Turchia e Siria continuano gli scontri tra l’esercito e il PKK. Tre soldati turchi sono morti in scontri a Sur, centro storico della ‘capitale’ curda Diyarbakir nel sud-est del Paese. A dirlo in un comunicato le forze armate di Ankara, secondo cui i militari sono stati colpiti da alcuni cecchini.

Infine chiudiamo con la classifica delle città più pericolose al mondo, stilata dl Consiglio Cittadino per al Sicurezza e la Giustizia Penale, una Ong che compila studi statistici sulla questione. Nel 2015 il non ambito premio è andato alla capitale del Venezuela, Caracas. Il motivo? Un tasso di omicidi superiore a quello di San Pedro Sulas, nell’Honduras, che deteneva da quattro anni il triste record. Siamo sull’ordine dei 119,87 omicidi ogni 100 mila abitanti, mentre San Pedro Sula si ferma a 111,03 omicidi ogni 100 mila abitanti. Le prime cinque classificate sono tutte città dall’America Latina: la terza piazza tocca infatti a San Salvador (capitale del Salvador, 108,54), seguita da Acapulco (Messico, 104,73) e Maturin (nel nordest del Venezuela, 86,45).

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->