sabato, Aprile 10

Scende il costo delle case Negli USA un'ondata di licenziamenti

0

Il mercato immobiliare di  Calgary sta mostrando segni di frattura in mezzo a una nuova ondata di licenziamenti annunciati dalle maggiori compagnie energetiche della città. Le vendite di case abbassate del 27% nel mese di agosto rispetto all’anno precedente, mentre il punto di riferimento e prezzi medi di rivendita sia sceso, come ha riferito il consiglio immobiliare di Calgary due martedì fa.

Il prezzo di riferimento scivolato a 0,09% quindi  a $ 456.300. Il prezzo medio di rivendita nella città è caduto di quasi il 2%, ossia al $ 466.570. Sulla base dei prezzi annui, i prezzi medi sono scesi circa il 1,7%, mentre i prezzi di riferimento aumentato di circa il 2,4 per cento del numero di nuove quotazioni facilitato. Entro 24 ore il governo di Alberta confermando l’economia provinciale si sta riducendo, la forza lavoro aziendale di Calgary ridotto di quasi 1.000 posti di lavoro. Jameson Berkow riporta i tagli di lavoro della Penn Ovest Petroleum e l’unità canadese di Conoco Phillips.
Il tasso di disoccupazione di Calgary è ora superiore a quello di Londra, e dell’Ontario.
Nonostante tutti i discorsi sul mercato immobiliare del Canada in bilico sul bordo di un incidente, RBC dice che la probabilità che ciò accada è basso perché prevede un’economia in crescita e un aumento graduale dei tassi di interesse. Greg Bonnell non vede crollo immobiliare all’orizzonte, tuttavia le scorte globali sono gonfie a 44% rispetto allo stesso periodo nel 2014 finora questo anno, che punta a più debolezza avanti le perdite di posti di lavoro nel settore del petrolio e del gas montaggio. Le vendite totali finora quest’anno sono in calo del 25%.

Mentre siamo riusciti a venire attraverso il mercato di primavera, con non un sacco di cambiamento, perché non vi è ulteriori aspettative di morbidezza nel mercato del lavoro, queste cose inizieranno pesare sul mercato immobiliare nel nostro cammino verso la fine dell’anno ha detto Ann-Marie Lurie, capo economista con la scheda.

L’indebolimento del mercato immobiliare è un altro sintomo del collasso di olio per meno di $ 50 al barile da più di 100 $ (US) l’anno scorso – un forte calo che ha costretto l’industria energetica della città in modalità di sopravvivenza.

Lo Statunitense Conoco Phillips Co. e con sede a Calgary Penn Ovest Petroleum Ltd martedì ha  provato 900 soluzioni per capannone, aggiungendo migliaia di posti di lavoro che si sono ammucchiati come società comporre indietro la spesa e fermare progetti di perforazione.

Il dipendente per l’economia del petrolio dell’Alberta ha previsto una contrazione del 0,6% quest’anno e il suo deficit potrebbe top $ 6,5 miliardi di dollari (canadesi) come la crisi si intensifica, la provincia del governo NDP ha detto questa settimana. Tuttavia, il deterioramento delle prospettive deve ancora iscriversi pienamente attraverso mercato immobiliare residenziale della città. Per esempio, villette prezzo tra $ 400,000 e $ 500,000 stanno ancora cambiando le mani a ritmo serrato, come ha riferito la signora Lurie, cosa che contrasta con rallentamento delle vendite e il calo dei prezzi per gli appartamenti.

(tratto dal canale ‘Youtube’, con video di ‘Channel NewAsia’)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->