sabato, Settembre 25

Scegliere il proprio regime fiscale: i consigli degli esperti Regime amministrato, di dichiarazione e gestito: quale scegliere?

0

Quando si decide di investire è giusto tenere ben a mente un presupposto fondamentale, che riguarda le imposte da pagare. Partendo da questa certezza, poi, si passa alla scelta del regime fiscale. In Italia le possibilità sono tre: regime amministrato, gestito e di dichiarazione: ciascuno presenta diverse peculiarità e particolarità che riguardano il rapporto tra gestore e amministratore.

Regime amministrato, di dichiarazione e gestito: le differenze

Scegliere è certamente complicato, per cui è giusto stabilire quelle che sono le differenze fiscali tra i tre regimi. Nel caso del regime di dichiarazione, è l’investitore a dover fare tutto. Deve dunque, dimostrare competenza finanziaria circa la gestione dei guadagni, delle perdite, dei redditi e delle tasse da pagare. Chi sceglie questa via deve svolgere gli adempimenti fiscali riportando plusvalenze e minusvalenze nella propria dichiarazione dei redditi. Nel regime amministrato, invece, gli adempimenti fiscali sono a carico dell’intermediario finanziario (banca o broker), che funge da sostituto d’imposta. Quello che l’investitore incassa è il netto di quanto ottenuto vendendo lo strumento in attivo meno quanto deve pagare di tasse. In questo regime le plusvalenze e le minusvalenze non sono compensabili.

Il regime gestito, invece, si distingue dagli altri poiché permette di compensare sia le componenti positive che quelle negative. Il lato positivo è che l’imposta viene pagata dall’intermediario che gestisce i risparmi dell’investitore ed è calcolata sul risultato netto della gestione maturato, confrontando cioè la valorizzazione del portafoglio investimenti alla fine dell’esercizio con quella all’inizio. Pertanto l’investitore è esente da obblighi nei confronti del Fisco, in quanto ad essi adempie il gestore del suo risparmio e gode del vantaggio dell’anonimato. Caratteristica distintiva di questo metodo è che sono tassate le plusvalenze maturate, ossia stimate sulla base del valore delle attività possedute in portafoglio a una certa data. In questo modo l’intermediario può effettuare una compensazione tra guadagni e perdite eventuali nel patrimonio finanziario del risparmiatore, anche tra redditi da capitale e redditi diversi.

Quale regime fiscale scegliere?

I tre regimi presentano caratteristiche proprie, similitudini e differenze. Ma qual è il più adatto? Chiaramente, ogni investitore presenta le proprie esigenze e una propria educazione finanziaria che lo porta a compiere determinate scelte. Moneyfarm consiglia il regime gestito, che presenta certamente più aspetti positivi ed è la gestione indipendente più apprezzata dai risparmiatori italiani. Inoltre, la loro Gestione patrimoniale presenta il vantaggio di avere un esperto che aiuta nelle scelte che, grazie alle innovazioni tecnologiche, si presenta efficiente e poco costoso per il cliente.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->