lunedì, Aprile 19

Sanremo racconta la tradizione italiana Intervista a Dario Salvatori, giornalista e critico musicale

0
1 2


Si scaldano i motori, martedì 9 inizierà la sessantaseiesima edizione del Festival di Sanremo. Sul palco del teatro Ariston si è sviluppata in questi ultimi sessantasei anni non solo la storia della musica italiana ma la storia della nazione intera. Tantissimi i conduttori che si sono passati il testimone nelle varie edizioni, per non parlare poi delle ‘vallette’ e dei loro vestiti che, forse, negli anni, hanno fatto discutere più delle canzoni stesse.

E poi gli ospiti, e i super-ospiti acclamati nella loro ripida discesa dalla gradinata del teatro. Dai monologhi di Roberto Benigni alla farfallina di Belen Rodriguez fino ad arrivare a questo 2016 quando, al timone del festival ci sarà Carlo Conti, accompagnato da un ‘valletto’ d’eccezione, ovvero Gabriel Garko. L’attore piemontese scampato all’esplosione della villetta che lo ospitava giorni addietro sulla riviera (per dovere di cronaca ricordiamo che l’anziana proprietaria della casa è morta sul colpo). Questo intanto si preannuncia un festival scoppiettante e ricco di ospiti. Tra i tanti ci sarà la reunion dei Pooh, quelli di una volta, il gruppo con annesso Riccardo Fogli.

Ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire le origini del festival, o meglio del ‘fenomeno Sanremo‘ che da tantissimi anni è un appuntamento fisso per gli italiani. Per prima cosa c’è da dire che, da alcune fonti, pare che il festival sanremese sia stato la bella copia di un festival musicale del 1931 a Rimini che, in quell’anno venne trasmesso in radio. Nel 1949 Aldo Valleroni organizza il primo ‘Festival canoro italiano‘ la manifestazione ebbe solo due edizioni e poi nel 1950 nasce il primo Sanremo. Ovviamente in sessantasei edizioni tante cose sono cambiate, prima di tutto i cantanti ammessi in gara e il numero di canzoni e poi anche la giuria.

Negli anni inoltre l’avvento del televoto ha fatto si che anche il pubblico da casa potesse votare la propria canzone preferita e, arriviamo ai giorni nostri, con l’avvento dei social network, Fecabook in testa. Da quasi un mese gli italiani possono votare la loro canzone storica preferita, lasciare feedback e commenti su tutto ciò che riguarda il festival che ogni anno è sempre più interattivo. Anche la conduzione negli anni è cambiata diventando, in poche occasioni, ‘rosa’. Ad ogni modo detiene il titolo di maggior conduzioni il ‘Pippo nazionale‘ stiamo parlando di Baudo con ben tredici conduzioni, al secondo posto Mike Bongiorno con undici conduzioni e Nunzio Filogramo, primo conduttore del festival e ben ben cinque volte al timone della manifestazione.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->