Rwanda Genocidio ’94: ammazzare i tutsi in nome di Dio

Padre Emmanuel Uwayezu: l’infanticida

Padre Uwayezu, detto l’infanticida, uccise personalmente 30 studentesse tutsi tra i 12 e i 16 anni durante il massacro presso la scuola cattolica di Marie Merci a Kibeho dove lui era direttore.  Secondo un testimone oculare, Theophile Zigirumugabe, Padre Uwayezu aveva organizzato il massacro assieme al Prefetto di GikongoroLaurent Bukubaruta e al vescovo Augustin Misago. Nel massacro perirono 112 studentesse tutsi. Padre Uwayezu si rifugiò nel vicino Zaire, ricevette dal clero cattolico locale falsi documenti zairesi che gli permisero, nel 2001, di giungere in Italia dove esercita la funzione di prete sotto falsa identità, in una parrocchia non precisata.