venerdì, Settembre 17

Russiagate: Trump concede a Comey di testimoniare

0

L’ex-Direttore dell’FBI James Comey potrà testimoniare giovedì davanti alla Commissione del Senato sui sospetti legami tra la squadra di campagna elettorale di Donald Trump e la Russia, ossia il famoso Russiagate. Il Presidente ha infatti annunciato che rinuncia al proprio diritto di impedire a Comey di presentarsi davanti alla Commissione.

A spiegare la decisione di Trump la portavoce della Casa Bianca Sarah Sanders: «La prerogativa del Presidente d’esercitare il privilegio esecutivo è chiaramente stabilita. Tuttavia, al fine di facilitare un esame rapido e rigoroso dei fatti di fronte al Comitato d’Intelligence del Senato, il Presidente Trump non eserciterà il proprio diritto sul caso di James Comey».

Ricordiamo che Comey era stato licenziato il 9 maggio proprio mentre era in corso un’indagine sui rapporti tra la Russia e l’ex-consigliere personale di Trump alla sicurezza nazionale, il Generale Michael Flynn. A quanto pare durante un incontro nello studio ovale a febbraio, poco prima delle dimissioni di Flynn, Trump avrebbre chiesto a Comey di archiviare l’inchiesta sul suo consigliere. Per giustificare l’allontanamento di Comey, la Casa Bianca aveva sottolineato il ruolo avuto nelle rivelazioni sul cosiddetto emailgate che aveva ostacolato la campagna elettorale di Hillary Clinton. Ma Comey stesso aveva successivamente rivelato che Trump gli aveva richiesto l’archiviazione dell’indagine su Flynn.

(video tratto dal canale Youtube di Usa Today)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->