domenica, Maggio 9

Russia, i preparativi del Victory Day

0

Fervono già i preparativi per la parata di Mosca del 9 maggio, dove si festeggerà il Victory Day, il giorno del trionfo della Russia sul nazismo. Lo scorso anno fu ancor di più un evento di forte contenuto patriottico, con la partecipazione anche di cosmonauti russi, della guardia nazionale e di uno squadrone femminile di cadette.

La prima prova della parte aerea della parata del Victory Day è andata in scena all’aeroporto di Kubinka, fuori Mosca. A raccontarlo è l’agenzia ‘Tass‘, secondo cui le prove hanno coinvolto 72 aerei da combattimento ed elicotteri che hanno volato in un’unica formazione su un campo identico per dimensioni alla Piazza Rossa di Mosca. A guidare la formazione il Mil Mi-26, il più grande elicottero militare e da trasporto del mondo, alle sue spalle un quartetto di Mi-8. Tra gli altri ci saranno i bombardieri a lungo raggio Tu-22M3, l’Antonov An-124 e gli aerei da trasporto militare Il-76MD.

Otto aeroporti, Tver, Bryansk, Saratov, Kaluga, Voronezh, Lipetsk e Nizhny Novgorod sono stati usati per i voli di prova per la parata del Victory Day. Ecco qui intanto le immagini a 360 gradi delle prove anche dei militari che attraverseranno la Piazza Rossa di Mosca.

(video tratto dal canale Youtube di RT)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->