giovedì, Settembre 23

Romanzo comunale .3 Alemanno è sull’orlo di una crisi di nervi. E molti tremano per questo

0

Dovendo lavorare un’ordinanza di oltre milleduecento pagine, è normale che da quella fonte continuino ad uscire notizie ‘nuove’. Ma quello che inquieta i politici romani, e non solo, sono quelle che possono arrivare, che rapidamente arriveranno, dal prosieguo dell’inchiesta. Ché i magistrati, giustamente, non hanno scoperto tutte le carte in loro possesso. Ché le indagini proseguono. Ché, soprattutto, c’è chi sta cominciando a parlare. Perché arrestato. Perché inquisito. O perché, come sta anche succedendo, meglio mettere le mani avanti prima di cadere indietro. E quindi meglio aprire il sacco preventivamente.

Al centro di tutto questo c’è Gianni Alemanno, ex Sindaco e referente di gran parte di quel sottobosco di destra che ha trovato modio di riciclarsi con lui. Atac, Ama, parentopoli… sembrava il peggio. Non è così. Le trame di Massimo Carminati, già esponente dei NAR, e di Salvatore Buzzi, proveniente dalla sinistra e della sinistra referente con la sua Cooperativa 29 giugno, lo dimostrano.

Alemanno è sull’orlo di una crisi di nervi, che già fortissimi non sono mai stati. E molti tremano per questo, anche chi l’ha incontrato Domenica sera scorsa, il 7 Dicembre. Raccomandandogli di tenere duro. E, soprattutto, implicitamente o esplicitamente, di non parlare. Lui incassa e tenta di schermarsi dietro la dichiarazione della Procura di Roma che non risultano agli Atti riscontri all’affermazione che avrebbe ripetutamente portato all’estero contanti in nero. Appunto: non risultano agli Atti.

Ma su di lui pesano le parole di Fancesco Storace, già suo sodale nella Destra Sociale, che nell’intervista a ‘La Repubblica‘ di venerdì 6 Dicembre, sostiene che un po’ per scelta, un po’ per incapacità, ha avallato molte cose. Umberto Croppi, uno dei ‘responsabili’, con Andrea Augello, della sua elezione, sta ricostruendo, e non da oggi, un quadro credibile e devastante di quell’Amministrazione. ‘Vergin di servo encomio e di codardo oltraggio‘, approfondendo oggi quanto già documentato nel suo libro ‘Romanzo Comunale, è credibile. E fonte preziosa per ricostruire il contesto e seguire ulteriori tracce. Così come Marco Tarchi che con ‘La voce della Fogna‘, già dagli anni settantaottanta cercava di indicare una strada diversa alla sua Destra. A ‘Il Fatto quotidiano‘, domenica 7, ha detto che Alemanno ha riciclato, o comunque avallato, personaggi pericolosi ed intollerabili.

Ora stanno per uscire i nuovi nomi. Fratelli d’Italia potrebbe essere falcidiata. In ciò che resta di Forza Italia nella Capitale nuove incriminazioni, e conseguente esplosione di quanto viene precariamente tenuto assieme, vengono date praticamente per certe. Concretamente: non solo l’ex Capogruppo Luca Gramazio. Altri Capigruppo vecchi e nuovi potrebbero finire rapidamente nella rete dell’inchiesta su Mafia Capitale. Ed altre personalità di livello nazionale. Su cui i magistrati già hanno documentazione.

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->