giovedì, Ottobre 21

Romania, inaugurato lo scudo antimissile degli USA field_506ff510725be

0

Sale ancora una volta la tensione tra USA e Russia. Inaugurata in Romania la prima parte dello scudo antimissile americano/Nato in Europa (la seconda parte si trova in Polonia e sarà avviata domani). Un sistema che, secondo l’Alleanza Atlantica, dovrebbe proteggere i Paesi europei dalla minaccia di missili a corto e medio raggio lanciati da Paesi mediorientali. Ma Mosca accusa la Nato la nascita di questo scudo vicino ai suoi confini, che rappresenta una minaccia alla sua sicurezza.

Il sistema antimissile è stato costruito nella base di Deveselu, 180 km a sud-ovest di Bucarest: si tratta del più grande e avanzato sistema di intercettazione di aerei e missili, dotato di una batteria di razzi intercettori SM-2 in grado di abbattere qualsiasi oggetto in volo ad una distanza tra i 700 e i 2.500 km. A negare le paure della Russia il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg: «E’ stato progettato per rispondere a potenziali minacce di attacchi con missili a corto e medio raggio, provenienti dall’esterno della zona Euro-Atlantica. I missili sono troppo pochi, localizzati troppo a sud o troppo vicini alla Russia per poter intercettare i missili balistici intercontinentali russi». Ma da Mosca Putin fa sapere di essere profondamente irritato.

(video tratto dal canale Youtube di RT)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->