mercoledì, Aprile 21

Romania e Usa insieme per l’esercitazione Spring Storm

0

Circa 1.200 soldati romeni e statunitensi hanno partecipato a esercitazioni militari al poligono di tiro Capu Midia vicino a Costanza al largo del Mar Nero. C’era anche la USS Carter Hall, oltre a diversi veicoli anfibi AAV-7s e altre navi, impegnate in ben 17 esercitazioni nell’ambito del programma ‘Spring Storm‘. La Romania ha schierato truppe che hanno usato anche aerei MiG-21 ed elicotteri IAR 330.

Ma quella con gli Usa non sarà l’unica esercitazione per la Romania. Secondo l’ambasciata di Francia a Bucarest, la fregata La Fayette attraccherà nel porto di Costanza dal 24 al 27 marzo e parteciperà a manovre congiunte con la Marina romena.

In precedenza, il segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, ha dichiarato che l’Alleanza aveva deciso di rafforzare la presenza militare delle sue forze navali nel Mar Nero. Ciò significa che i gruppi navali dell’Alleanza potranno entrare nelle acque del Mar Nero, procedere alla raccolta di informazioni sulla situazione attuale e cooperare con le forze navali alleate nella zona.

Ovviamente irritata la Russia, che ritiene l’aumento dell’attività Nato nella zona ingiustificata, con il portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova che parla di ‘minacce immaginarie’. A rincarare la dose rappresentante permanente della Russia presso la NATO Alexander Grushko: «Stiamo prendendo tutte le misure necessarie per difendere i nostri interessi in materia di sicurezza e di difesa».

(video tratto dal canale Youtube di RT)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->