martedì, Settembre 28

Rohingya, il Myanmar nega ingresso a tre funzionari Onu

0

La visita degli osservatori dell’ONU avrebbe l’effetto di inasprire le tensioni nello stato di Rakhine. A dirlo il consigliere per la sicurezza del governo di Aung San Suu Kyi, motivando così la decisione di non concedere visti di ingresso a tre funzionari delle Nazioni Unite in missione dopo che da varie parti sono giunte denunce di violenze, abusi e torture ai danni della minoranza Rohingya da parte dell’esercito.

Per Thaung Tun questa iniziativa «è tutt’altro che costruttiva», una posizione a cui hanno aderito anche i rappresentanti di Cina e India al Palazzo di vetro. 19. I Rohingya vengono addirittura considerati immigrati irregolari provenienti dal Bangladesh, sebbene risiedano nel paese da secoli, e per questo viene negata loro la cittadinanza.

Il governo del premio nobel Suu Kyi, al potere da un anno, ha denunciato questa situazione e promesso misure a protezione di queste persone. in realtà però la situazione non è migliorata per nulla.

(video tratto dal canale Youtube di Al Jazeera)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->