sabato, Ottobre 23

Regno Unito: 60 mld di Dollari dalla Cina

0

Nonostante le previsioni economiche non proprio felici, stando ai ricavi a ribasso registrati dalle imprese statali, la Cina ha deciso di investire nel Regno Unito, trasferendo liquidità per un valore di 60 miliardi di dollari. In particolare, si tratta di 259 ricche offerte di cui 28 di valore miliardario quotati in titoli della centrale nucleare cinese, Hinkley Point. Nell’ambito della cooperazione sul nucleare, la Cina deterrà un terzo del valore complessivo del mercato pari a 28 miliardi di dollari, che saranno investiti nel piano di costruzione di altre due stazioni per la generazione di energia elettronucleare. Il governo cinese vede nel Regno Unito una regione importante per i suoi investimenti. Intanto, la Gran Bretagna ha dato il via alla costruzione di una rete ferroviaria ad alta velocità investendo 18 miliardi di dollari solo il mese scorso. Le offerte e gli investimenti commerciali a pieno campo tra i due paesi, includono anche la costruzione di due aeroporti, e un progetto petrolifero da realizzare nel Mare del Nord. Mercoledì scorso, Cina e Regno Unito, hanno firmato un affare da 500 milioni di dollari americani nel settore del cinema, della musica, e della televisione. Investimenti massicci di capitale sono stati destinati anche al settore della ingegneria, della ricerca scientifica, dell’istruzione, e in programmi di formazione sul gioco calcio.

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->