mercoledì, Aprile 14

Raqqa, raid Usa colpiscono ancora i civili

0

Sono almeno i 30 civili morti in alcuni raid compiuti dalla coalizione internazionale anti-Isis guidata dagli Usa e dal regime siriano vicino Raqqa. A dirlo l’Osservatorio siriano per i diritti umani. Secondo l’Ong, quindici delle vittime sono morte in raid aerei della coalizione su un villaggio vicino alla grande roccaforte dello Stato Islamico.

«I raid di questa mattina hanno colpito il villaggio di Zur Shammar, circa 30 chilometri da Raqqa sulle rive meridionale del fiume Eufrate», ha detto il direttore dell’osservatorio Rami Abdel Rahman. La coalizione a guida Usa sta fornendo sostegno aereo ad una alleanza arabo-curda che combatte per cacciare i jihadisti da Raqqa. Mentre a sud-est del Paese, le forze governative sostenute dai russi combattono l’Isis nella provincia di Deir Ezzor. E qui proprio l’aviazione di Mosca ha ucciso nelle scorse ore durante raid aerei altri 15 civili, soprattutto bambini.

(video tratto dal canale Youtube di Euronews)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->