lunedì, Settembre 20

RAM 1500, la prima versione ibrida del pick up americano «È il più forte, il più intelligente e leader in termini di qualità, comfort e lusso»

0

E’ pronta a debuttare la nuova generazione del Ram 1500, per la prima volta con sistema mild hybrid capace di affiancare i motori benzina a sei e otto cilindri che può trainare carichi fino a 5.760 kg. Prima rivoluzione è la riduzione del peso complessivo di oltre 100 kg. Sarà possibile scegliere tra 12 colorazioni esterne, 15 diversi tipi di cerchi di lega. E’ possibile installare delle sospensioni ad aria abbinato ad un sistema di trazione integrale per il fuoristrada. 

«L’interno è stato completamente ridisegnato.E’ leader in termini di qualità, comfort e lusso» ha spiegato Mike Manley, responsabile del marchio Ram. «È più forte che mai ma è più leggero» ha aggiunto. Tra le motorizzazioni disponibili, un V6 Pentastar da 3.6 litri capace di 305 CV , un V8 Hemi da 5.7 litri in grado di erogare 395 CV . Entrambi abbinabili con l’eTorque, un sistema mild hybrid 48V, alimentato da una batteria da 300 Wh, un motore elettrico che si aggiunge al motore presente. A questo si aggiunge un cambio automatico TorqueFlite a otto rapporti con trazione integrale.

A debuttare anche il nuovo impianto di infotainment con schermo a sviluppo verticale da 12″.  Il pick-up presenta la frenata autonoma in caso di emergenza, l’adaptive cruise control. Su uno schermo di 7” compaiono le informazioni essenziali per la guida. Molte prese Usb.

(Video tratto dal canale Youtube USATODAY)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->