domenica, Giugno 20

Quebec: è legge la dolce morte assistita!

0

Ieri la Corte Suprema del Quebec ha stabilito, dopo la richiesta fatta il 9 dicembre scorso, che sia legge costituzionale e da ora in vigore la dolce morte assistita da un medico che esercita la professione in tale regione canadese, con precise e ferree regole. Il Quebec è la sola parte del territorio del Canada in cui è possibile tale operazione medica che tutela e rende possibile l’eutanasia legale ai cittadini in gravi condizioni di salute quando ne avessero bisogno nella loro vita. Il medico Gaetan Barrette, come anche la Comunità medica canadese in generale, salvo alcuni che si sono fermamente opposti, trova tale decisione giusta per alleviare le pene di coloro che sono incorsi in incidenti che li hanno resi fortemente invalidi o con altri gravi problemi che compromettono gravemente la loro esistenza. La decisione è anche argomento di forte e acceso dibattito politico all’interno del Canada.

(tratto dal canale ‘Youtube‘ di ‘The National‘)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->