giovedì, Agosto 5

Quali investitori per Narendra Modi? field_506ffb1d3dbe2

0

Il Primo Ministro indiano, Narendra Modi, ha incontrato vari amministratori delegati negli USA ed ha elencato i vari settori  dei nuovi investimenti, aperti dall’India di recente, e invitato gli imprenditori degli Stati Uniti a sostenere il ‘Make in India‘. “La riforma della governance è la mia priorità numero uno. Noi siamo per le procedure semplificate, il processo decisionale veloce, la trasparenza e responsabilità “, ha detto Modi ai primi 47 amministratori delegati (CEO) delle società di ‘Fortune 500′ che ha incontrato a cena giovedì scorso.” FDI in tutto il mondo è caduto economicamente, ma  l’India ha aumentato il suo fatturato del 40%. Ciò riflette la fiducia nella l’economia indiana“, ha detto il primo ministro. Il Primo Ministro ha detto che l’India è pronta ad accoglierli (tramite i CEO) con entrambe le mani, ed è il momento giusto per loro di venire e di investire nel più grande paese democratico del mondo. L’editor di ‘Fortune 500′ Alan Murray ha moderato la discussione. Tra i direttori generali delle aziende di ‘Fortune 500′, che hanno partecipato alla cena, vi erano: il Presidente della Lockheed Martin e Amministratore Delegato, Marillyn Hewson e il Presidente e CEO di Ford, Mark Fields, il Presidente di IBM, Ginni Rometty, di Pepsi Co, Indra Nooyi, il Capo e Presidente Dow ChemicalAndrew Liveris.

(tratto dal canale ‘Youtube’ di ‘India Progressing’)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->