venerdì, Aprile 23

Quale stabilizzazione in Siria? Parla Galloway

0

Cosa ci vorrebbe per stabilizzare la situazione in Siria? E’ la domanda che è stata posta al candidato sindaco londinese alle prossime politiche del 2016, George Galloway. L’esponente politico, noto per essere vicino ai movimenti pro ‘Free Palestine‘, ritiene che i negoziati con al-Qaeda e l’ISIS siano inutili, e che questi debbano essere sconfitti in Siria e in Iraq, dunque sul territorio. Per Galloway, non ci può essere stabilità in Siria senza la sconfitta sul campo di battaglia di quelli che chiama ‘estremisti fanatici esentasse‘. Il politico, inoltre, si dimostra fiducioso in un eventuale, e molto prossimo intervento in Siria da parte dell’Arabia Saudita. Sembra che Galloway si mantenga su posizioni non interventiste auspicando, che il Governo saudita metta in agenda la risoluzione della questione siriana, senza invasioni e spargimenti di sangue. In particolare, ritiene che è proprio l’Arabia Saudita l’unico paese in grado di trattare e operare un processo di pacificazione su questi territori. Il candidato ‘Mayor‘ londinese, tiene a precisare, che è contrario all’intervento di Stati Uniti ed altre potenze occidentali sui terreni di guerra mediorientali. Loro che avrebbero, al contrario, come unico scopo quello del rovesciamento del Regime a guida Assad.

(Servizio tratto dal canale ‘You Tube‘ della emittente televisiva ‘Press TV‘)

 

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->