venerdì, Maggio 14

Putin ritira le forze armate dalla Siria Il Cremlino parla di una decisione presa in completo accordo con Damasco

0

Da oggi la Russia ritira la maggior parte delle proprie forze armate dalla Siria. L’ha annunciato ieri il presidente russo Vladimir Putin, nel corso della prima giornata del nuovo round di negoziati tra il regime di Bashar al-Assad e l’opposizione. Il Cremlino parla di una decisione presa in completo accordo con Damasco.

Decisione giustificata da Mosca con la volontà di facilitare il dialogo per la pace nei nuovi colloqui di Ginevra. Secondo Putin, grazie alla partecipazione delle forze russe, l’esercito siriano e i gruppi combattenti di patrioti della Siria hanno ottenuto vittorie cruciali nella lotta contro il terrorismo internazionale.

Dopo l’annuncio del Cremlino, ieri sera il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha parlato telefonicamente con Vladimir Putin. La discussione era prevalentemente incentrata sui prossimi passi necessari per la fine delle ostilità.

Tuttavia, il ritiro delle forze armate non è completo: i russi manterranno un contingente militare nel porto di Tartous e nella base aerea di Hneyim nella provincia di Latakia e, soprattutto, non viene indicato un termine entro il quale il ritiro verrà ultimato.

 

(video tratto dal canale YouTube di Al Jazeera)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->