martedì, Agosto 3

Problemi tecnici L'Indro: parzialmente rientrati

0

Ieri 14 ottobre, il sito internet del quotidiano non è stato correttamente aggiornato e è stato solo parzialmente accessibile ai Lettori causa i problemi tecnici riscontrati dal nostro fornitore di hosting, Netsons.

L’incidente, al momento, pare parzialmente rientrato. Alle ore 01:34 di oggi 15 ottobre Netsons ha diramato la seguente comunicazione:
«nella giornata odierna (14/10/2015) uno dei nostri carrier di connettività è stato vittima di un pesante attacco DDOS che ha causato, di riflesso, rallentamenti su parte della rete Netsons.
Da subito i nostri sistemi di monitoraggio hanno rilevato la presenza di tali rallentamenti e imminente ci siamo attivati segnalando al NOC l’accaduto.
In particolare dalle ore 05:27 alle ore 11:19 di mattina l’attacco ricevuto dal carrier ha creato rallentamenti su parte della connettività internazionale lasciando inalterata la connettività nazionale.
Successivamente dalle ore 12:37 alle ore 17:48 l’attacco oltre a essere indirizzato al carrier è stato rivolto anche verso i transit provider del carrier stesso creando maggiori rallentamenti.
Dalle 17 e 48, l’attacco risulta rientrato.
Mentre da un lato il nostro personale resterà comunque in continuo e persistente monitoraggio, dall’altro stiamo adottando nuove soluzioni e ampliando il livello di infrastruttura di rete cosi da migliorare la stabilità e le performance della rete stessa».

Ci scusiamo con i Lettori per i disagi arrecati, precisando che la Redazione NON è in grado di garantire che nel corso delle prossime ore non si verifichino altri blocchi in quanto ci pare evidente, al momento, l’instabilità della connettività che NETSONS afferma essere ristabilita.

 

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->