lunedì, Giugno 27

Primarie PD: Renzi vince, malcontento dem

0
1 2


Al Senato domani è prevista una seduta per discutere dei disegni di legge relativi alla Riforma organica della magistratura onoraria e altre disposizioni sui giudici di pace, che vedrà come relatore Giuseppe Cucca, e delle disposizioni concernenti la partecipazione dell’Italia alle missioni internazionali che verranno presentate da Pier Ferdinando Casini e da Nicola La Torre, presidente della IV Commissione permanente della Difesa. Per mercoledì 09 Marzo è prevista la visita del Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni che alle ore 11:00 in Senato e alle 16:00 alla Camera dei Deputati riferirà la situazione relativa ad un possibile coinvolgimento italiano nella risoluzione dei conflitti in Libia, già ridimensionato dal Presidente del consiglio Renzi che ha negato l’attuazione di una missione a carico delle forze speciali ed ha confermato l’attesa di una richiesta specifica dell’invio di forze militari italiane solo su richiesta dello stato libico. Nello stesso giorno è in programma anche la riunione del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica alle ore 14,30, in cui vi sarà l’audizione del Ministro della difesa, Roberta Pinotti, rispetto all’indagine conoscitiva sulla gestione del fenomeno migratorio nell’area Schengen.

Rientrati nella serata di ieri anche i due ostaggi della ditta Bonatti, sequestrati lo scorso 20 Luglio in Libia e venuti a conoscenza solo oggi dell’uccisione dei loro colleghi. Pesanti le parole della vedova Failla, Rosalba Scorpo, che ha replicato così al messaggio di cordoglio inviatole dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella «Non ha alcun valore per me. Lo Stato ha fallito» .

Premiati questa mattina al Quirinale dal presidente Mattarella gli imprenditori italiani  per i livelli di eccellenza raggiunti nei loro campi, che ha aperto il suo discorso complimentandosi con i presenti: «Nel rivolgere a tutti voi un caloroso saluto, desidero esprimere le congratulazioni più vive agli imprenditori premiati per i livelli di eccellenza raggiunti, ai neolaureati che si sono distinti nel lavoro di studio e di ricerca, e naturalmente al Comitato Leonardo che si è fatto ancora una volta promotore di questa iniziativa meritoria».

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->