martedì, Maggio 11

Premio Oscar 2018: ecco le nomination Si terrà il 4 marzo 2018 al Dolby Theatre di Los Angeles la cerimonia del premio cinematografico arrivato alla 90ª edizione

0

Ieri sono state annunciate le nomination ai premi Oscar 2018, i premi cinematografici più prestigiosi, giunti quest’anno alla loro 90ª edizione,  assegnati dall’ Academy of Motion Picture Arts and Sciences. La cerimonia degli Oscar si terrà il 4 marzo 2018 al Dolby Theatre di Los Angeles e sarà condotta dal comico Jimmy Kimmel, che aveva già condotto la precedente edizione.

A contendersi la statuetta come miglior film,  ‘Dunkirk’, ‘Get Out’, ‘Il filo nascosto’, ‘Lady Bird’,
‘La forma dell’acqua’, ‘L’ora più buia’,’The Post’, ‘Tre manifesti a Ebbing, Missouri’, ‘Chiamami col tuo nome’.

‘Chiamami col tuo nome’ , film di Luca Guadagnino che uscirà nelle sale italiane il 25 gennaio, ha ricevuto quattro nomination agli Oscar: per migliore film, per la canzone originale (Sufjan Stevens – Mistery of love), per la migliore sceneggiatura non originale (adattata da James Ivory) e per il migliore attore, Timothée Chalamet .

La Forma dell’acqua di Guillermo del Toro , dopo aver vinto il Leone d’oro a Venezia, ha ricevuto il più alto numero di candidature per la novantesima edizione degli Academy Awards: ben tredici le nomination per il film che sarà al cinema in Italia il 4 febbraio. Con 8 nomination Dunkirk, con 7 nomination Tre manifesti a EbbingMissouri ; 6 nomination per L’Ora più buia 6.

(Video tratto dal canale Youtube IBTimes UK)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->