mercoledì, Aprile 14

Porto Rico: strategia di ristrutturazione del debito field_506ffbaa4a8d4

0

Un debito grossissimo, quello del Porto Rico nei confronti degli Stati Uniti: il Governatore Alejandro Garcia Padilla, qualche settimana fa, ha annunciato che non avrebbe pagato i debiti, che attualmente ammontano a 70 miliardi di dollari, nel tentativo di far fronte a un tasso di povertà del 45% che sta attanagliando il Paese.

Dagli USA, l’intesa tra repubblicani della Camera e amministrazione Obama, giunge ad un accordo per permettere una ristrutturazione del debito, una strategia per limitare i danni: arriva un disegno di legge per aiutare Porto Rico a gestire la sua crisi del debito; un progetto che creerebbe un pannello di controllo per gestire gli obblighi finanziari nei confronti degli Stati Uniti e per supervisionare la ristrutturazione del debito. Paul Ryan, speaker alla Camera, ha detto: «repubblicani e democratici hanno unito le forze per rispettare le responsabilità fiscali e costituzionali del Congresso al fine di affrontare la crisi». Il segretario al Tesoro, Jack Lew, ha aggiunto: «siamo felici che il testo di legge includa strumenti completi e fattibili per la ristrutturazione».

Inoltre, Porto Rico sta annaspando a causa dell’epidemia del virus Zika, che sta danneggiando la sua industria del turismo, mentre sempre più residenti continuano a trasferirsi nel continente americano, danneggiando ulteriormente l’economia del paese.

(Video tratto dal canale Youtube: wochit news)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->