giovedì, Giugno 17

Porre fine alla persecuzione della Primavera araba? L'appello dei leaders cristiani riuniti al Parlamento UE per una tolleranza delle religioni

0

Dalla primavera araba a un inverno cristiano: c’e stata una chiamata a livello europeo per porre fine alla persecuzione. I deputati del Parlamento europeo si sono riuniti per ascoltare i leader cristiani, e i loro appelli ad agire per porre freno alle atrocità causate dalle persecuzioni a sfondo religioso. Dopo l’Islam, il cristianesimo è la religione più praticata al mondo, ma chi si professa seguace in quei territori a bassa tenuta democratica, deve anche accettare il rischio di essere perseguitato. Nei Paesi islamici, i cristiani rappresentano una minoranza, che spesso subisce torture strazianti. Accade soprattutto in Estremo Oriente nelle zone dove prevale il fondamentalismo religioso musulmano, e in alcuni territori africani. Questa settimana i leaders religiosi di tutto il mondo si sono riuniti al parlamento comunitario per condividere esperienze anche di morte. Il tavolo si è tenuto nell’ambito del quadro delle Disposizioni UE in materia di dialogo inter-religioso.
(tratto dal canale ‘Youtube’ di ‘European Parlament‘)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->