venerdì, dicembre 14

Perché il trapianto in Turchia funziona davvero Per chi vuole apparire come desidera e sentirsi bene con sé, l'offerta turca garantisce un prezzo onesto e un servizio altamente professionale

0

Perché il trapianto in Turchia funziona davvero? Per innumerevoli buone ragioni! I numeri lo comprovano: ogni giorno vengono eseguiti in Turchia migliaia di trapianti di capelli. Utenti da tutto il mondo si recano appositamente nelle città di Istanbul ed Ankara per eseguire trapianti di capelli. Trapianti di capelli con tecnica FUE (Follicular Unit Extraction), con tecnica FUT (Follicular Unit Transpalntation), trattamenti PRP e trapianti di capelli biofibre; l’offerta turca è davvero completa ed all’avanguardia. Ogni giorno una buona parte dei passeggeri che atterrano sul suolo turco lo fanno per copi tricologici, con clienti da Italia, Spagna, Paesi arabi e persino statunitensi.

Le strutture all’avanguardia

Centinaia di strutture all’avanguardia, molte delle quali specialiste e punti di riferimento nella tecnologia del trapianto di capelli. Professionisti e luminari specializzati nel trapianto del capello, inseriti in staff dedicati a questo tipo di interventi, lavorano giornalmente in cliniche dotate di strumentazioni all’avanguardiaMolta ricerca in ambito universitario, con indirizzi di specializzazione specifici nella cura del capello, ed industrie dedicate al settore consentono all’industria tricologica turca di essere un riferimento a livello mondiale.

Organizzazione sul territorio è perfetta

Non solo i migliori luminari e le tecnologie ma anche un’organizzazione perfetta che non lascia nulla al casoIn ogni paese sono dislocate strutture locali che fanno da interfaccia sul territorio a queste cliniche tricologicheIn seguito ad un primo contatto con l’organizzazione turca, si viene amorevolmente seguiti da un’interfaccia locale, che parla italiano e che si occuperà di tutti i contatti, la burocrazia e la comunicazione con la clinica. Un referente locale pronto a rispondere a tutte le domande ed a dipanare i dubbi, che si occupa anche di fare le prime visite ed in caso di fare da traduttore tra il paziente e la struttura medica.

Il viaggio è una vacanza

Organizzazione perfetta che prosegue anche nel viaggio, grazie alla prenotazione da parte della struttura di hotel a 4 stelle, vicini alla clinica ed alle migliori attrazioni turistiche di Istanbul. Super organizzazione che si nota già all’atterraggio all’aeroporto Ataturk, grazie ad un servizio di accompagnamento all’hotel e da lì alla clinica stessa.

Operazione eseguita in maniera professionale

Una spiegazione precisa e dettagliata da parte dello staff medico, seguita da un’anestesia locale e si comincia. In caso di trapianto con tecnica FUE, ad esempio, un’apparecchiatura tecnologicamente avanzata si occuperà di estrarre i follicoli in maniera delicata ma precisa. Follicoli che verranno poi impiantati dallo staff medico, uno ad uno, per una procedura che dura diverse ore. Ed il paziente? Un minimo di dolore sopportabile (come la puntuta del dentista) e poi solo un po’ di noia, alleviata dalla possibilità di leggere, chiacchierare o guardare comodamente un filmA seguire qualche giorno di riposo e poi il rientro a casa.

Decorso post operatorio

Dopo il trapianto è fondamentale tenere monitorato i capelli impiantati ed aiutarli per quanto possibile nella ricrescita definitiva. Il sistema migliore per aiutare la ricrescita e la buona riuscita del trapianto è quello di effettuare un trattamento PRP. Il trattamento PRP è un trattamento al plasma. Il plasma, un derivato dal sangue umano è perfetto per aiutare la ricrescita dei capelli ed il ripristino della cute danneggiata. Il trattamento PRP, viene eseguito partendo da un prelievo di sangue del paziente che viene centrifugato al fine di separare i globuli bianchi dai rossi. I globuli bianchi vengono poi lavorati ed addizionati al fine di diventare un corroborante perfetto per la nuca ed i follicoli innestati. Un’operazione di alta qualità, eseguita con macchinari avanzati, sempre inclusa nei trapianti eseguiti in Turchia (a differenza di quello eseguito in altri paesi).

Perché il trapianto di capelli in Turchia funziona davvero? Perché è tutto incluso

Tutto quello che serve prima, durante e dopo il trapianto, se effettuato in Turchia è incluso. Le cliniche tricologiche turche sono professionali e tra le molte si distingue per qualità dei trapianti e attenzione al cliente ElitHairTransplant che non lascia nulla al caso; se serve un medicinale per ottimizzare la riuscita dell’intervento lo stesso è sempre incluso e somministrato sotto controllo del medico. L’iter pre-intervento è anch’esso incluso, tramite visite pre e post intervento programmate, sia durante la vacanza turca che in Italia.

Perché il trapianto in Turchia funziona davvero? Perché il risultato è garantito

Già poco dopo il rientro si noterà la crescita dei capelli impiantati, crescita che inizierà a diventare definitiva dopo pochi mesi per raggiungere il suo culmine dopo un anno. Garanzia? Certo. Gli interventi eseguiti in Turchia beneficiano di una garanzia di 30 anni, un arco temporale più che sufficiente anche per il cliente più diffidente.

Prezzo altamente competitivo

Un trapianto in Turchia tutto incluso costa solo 1499€Quando si parla di tutto incluso con ElitHairTransplant vuol dire davvero tutto incluso; nessun costo addizionale, nessuna nota microscopica a fondo pagina. Tutto viene specificato chiaramente e viene eseguito in modo perfetto. Per un prezzo così basso si avrà un servizio veramente completo che aiuta e copre il paziente dalle telefonate preliminari alle ultime visite post intervento. Lo stesso tipo di intervento, se eseguito con gli stessi servizi inclusi costa dalle 5 alle 10 volte tanto in Italia, Gran Bretagna o negli Stati UnitiEcco perché il trapianto di capelli in Turchia funziona davvero ed ecco perché, se hai problemi di calvizie o di alopecia dovresti davvero valutare la proposta turca. Ognuno di noi si merita il meglio, di apparire come desidera e di sentirsi bene con sé stesso; tutto questo in Turchia è possibile, ad un prezzo onesto e con un servizio altamente professionale.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore