domenica, Agosto 1

Peggy Whitson, donna e astronauta da record

0

Una passeggiata spaziale da record sull’Iss: Peggy Whitson, astronauta americana della Nasa, con la sua ottava passeggiata nello spazio ha battuto il precedente primato femminile che apparteneva alla sua connazionale Sunita Williams.

La Whitson, ingegnere di volo della Expedition 50, ha effettuato la sua ‘camminata’ insieme al comandante Shane Kimbrough per la seconda di 3 passeggiate spaziali, programmate in particolare per adattare il modulo pressurizzato Pma-3, in modo da renderlo compatibile all’attracco delle nuove navette private americane Dragon 2 e Starliner, con le quali la Nasa tornerà a portare i propri astronauti in orbita.

Ma non finisce qui per la Whitson, che il 6 aprile segnerà un nuovo primato, visto che effettuerà un’altra uscita nello spazio. Sperando che stavolta vada tutto liscio: infatti durante le operazioni di manutenzione all’esterno della Iss di uno dei quattro pezzi della copertura che deve proteggere il modulo Tranquillity dai micrometeoriti è volato via. Per fortuna nulla di irreparabile e soprattutto nessun rischio per gli astronauti.

(video tratto dal canale Youtube di Associated Press)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->