lunedì, Aprile 19

Paura della casa regnante saudita per la sua stabilità La preoccupazione della famiglia reale saudita per la sua stabilità e per quella del Paese

0

Nell’ultima settimana le esecuzioni di più di 40 dissidenti dell’Arabia Saudita, tra cui un esponente religioso sciita di primo piano al Nimr e la rottura successiva dei rapporti con l’Iran hanno generato profonde preoccupazioni  della famiglia reale saudita per la stabilità del suo regno e in generale per il Paese. Le esecuzioni di massa di dissidenti sauditi destano allarme nella popolazione, scesa più volte in piazza e contro l’Iran, oltre che destabilizzare la risposta degli esponenti della casa regnante saudita nella politica estera di Governo, come riferisce Heather Murdock nella video analisi direttamente dal Cairo. L’Iran ha accusato inoltre oggi l’Arabia Saudita di condurre attacchi aerei sull’ambasciata iraniana nella capitale dello Yemen. La notizia ad ora non può essere immediatamente verificata, anche se smentita vivamente dall’Arabia Saudita, ma riflette sicuramente un allargamento delle tensioni tra le potenze anche in ambito territoriale e non soltanto regionale.

(tratto dal canale ‘Youtube’ di ‘VOA News’)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->