martedì, Maggio 18

Passeggiate nello Spazio, 50 anni in un video Una serie di immagini spettacolari che raccontano la storia delle 'uscite' degli astronauti

0

L’astronauta Tim Peake con la sua passeggiata spaziale è entrato nel libro dei record come primo britannico a uscire dalla Stazione Spaziale Internazionale. L’ultimo astronauta a passeggiare nello Spazio però di una lunga serie, cominciata nel 1965 con il cosmonauta Alexei Leonov. Tanti i momenti importanti, tra cui quelli degli italiani impegnati nella stazione e ‘usciti fuori’ per compiere i loro passi nel vuoto. L’ultima, Samantha Cristoforetti, non ha avuto questo onore, ma ricordiamo per esempio Luca Parmitano, che addirittura aveva rischiato la vita il 16 luglio del 2103 durante la sua seconda attività extraveicolare (così tecnicamente si chiamano le passeggiate nello Spazio) in cui aveva rischiato di morire annegato per il blocco di una delle pompe che mantengono i liquidi in circolo in un complesso di tubi lunghi oltre cento metri. Ecco le immagini spettacolari della BBC News sulla storia delle passeggiate spaziali.

 

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->