lunedì, Giugno 27

Partita la corsa al voto del 12 giugno Comunali (e Referendum)

0

E dunque si incomincia a correre verso il voto del 12 giugno 2022. Corsa ai Comuni e carica degli aspiranti mille posti da Sindaco. Si vota anche per i Referendum sulla Giustizia. Con il deposito delle Liste comunali si accende ufficialmente la corsa tra le migliaia di candidati per conquistare uno degli oltre 12.600 posti da Consigliere in palio in 978 comuni chiamati al voto. Una percentuale pari al 12,4% dei complessivi 7.904 comuni italiani. Ma è soprattutto cominciata la competizione degli aspiranti Sindaci per conquistare lo scranno più alto.

Ricordiamo anche che il 12 giugno sarà comunque Election day. Si voterà infatti per i cinque quesiti referendari sulla Giustizia proposti dai Radicali del PRNTT e dalla Lega ed ammessi dalla Consulta.

La tornata elettorale per i Comuni coinvolge 26 capoluogo di Provincia, 4 dei quali anche capoluoghi di RegioneCatanzaro, Genova, L’Aquila, Palermo. Il capoluogo siciliano è il più grande che andrà al voto, con 657.561 abitanti ed anche il maggior numero di elettori, 552.240. A differenza delle altre Regioni italiane, dove il termine è scaduto ieri, lunedì 16 maggio, in Sicilia la presentazione delle liste si è aperta venerdì 13 maggio e si chiuderà domani, mercoledì 18 maggio.

Cominciamo ad esaminare nello specifico qualche situazione peculiare. A Catanzaro, dove sono in corsa 6 candidati, la coalizione di centrodestra si presenta divisa: da una parte Fi e Lega che si ritrovano, senza nome e simbolo, sulle posizioni di un candidato civico ex Pd, Valerio Donato, sostenuto anche da esponenti del centrosinistra e da Italia Viva. Dall’altra Fratelli d’Italia che si muoverà in solitaria schierando la vicecapogruppo alla Camera, Wanda Ferro. A Genova sono cinque in lizza per il posto di Primo cittadino. L’attuale Sindaco, Marco Bucci di centrodestra, cerca la conferma già al primo turno sul suo principale avversario, Ariel Dello Strologo, ex Presidente della Comunità ebraica genovese. Azione e Italia Viva hanno deciso di dare indicazione di voto e fornire alcuni candidati, ma senza inserire il simbolo sulla scheda. Tra gli altri candidati Mattia Crucioli, Senatore ex M5S, ora tra i leader de L’Alternativa c’è, sostenuto anche dai No green pass. Si presenta anche un candidato ‘Super No vax’ per il Movimento 3V: Martino Manzano Olivieri, tra gli animatori delle proteste.

La Lombardia è la regione con il maggior numero di comuni alle urne, 128, mentre Argentera, in provincia di Cuneo, è il comune col minor numero di elettori 67 e un solo candidato sindaco, Monica Ciaburro, Sindaca uscente, deputata di FdI e insegnante di scuola media.

In ‘Amministrative 2022. E Conte?‘ 7 aprile 2022, concludevamo la rassegna delle prospettive di queste elezioni comunali. Adesso l’interrogativo sul leader del Movimento Cinque Stelle è ancora più urgente. Così come quello sul Segretario del Partito Democratico, Enrico Letta. E sugli altri. Saranno settimane di fuoco.

ELEZIONI AMMINISTRATIVE. LA STRADA VERSO IL 12 GIUGNO /4 (continua)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

Giornalista. Editore con ‘La Voce multimedia’

End Comment -->