mercoledì, Aprile 21

Paraguay: stato d'emergenza, El Niño e pioggie field_506ffbaa4a8d4

0

In Paraguay,  il Paese più colpito dalle piogge estive incessanti130.000 persone evacuate rispetto a più di 150.000 in Argentina, Uruguay e Brasile, costrette all’abbandono delle proprie case, oltre a quattro persone uccise da alberi caduti nella peggiore delle inondazioni da vari decenni. Non si verificavano inondazioni del genere infatti da 50 anni fa, aggravate anche dal fenomeno del El Niño, che secondo i Funzionari locali genera condizioni climatiche estreme e non ha mostrato segni di cedimento della sua devastazione durante il fine settimana, anzi ha ucciso almeno sei persone, come  riferisce la BBC’. Circa 90.000 persone vivono in rifugi temporanei nei parchi, spazi pubblici, scuole ed edifici militari in tutta la città, costringendo il Paraguay dichiarare lo stato di emergenza. Il fiume che scorre attraversando la capitale del Paese, Asunción, è salito al suo livello più alto dal 1992, 25 piedi, secondo dati di ‘ReutersLe autorità locali in Uruguay ha detto a ‘Reuters‘ ,domenica scorsa che livelli del fiume si erano stabilizzati, anche se i livelli di acqua sono saliti invece in Paraguay e Argentina.

(tratto dal canale ‘Youtube’ di  ‘Times of Oman’)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->